Home » Categorie tematiche


Archivio articoli dal agosto 2013

Senza categoria »

[28 ago 2013 | Nessun commento | ]

            “Il maschilismo è nell’anima dell’Assemblea sarda e se anche 21 hanno votato a favore  della doppia preferenza di genere nella legge elettorale non si cancella la vergogna dell’uso improprio del voto segreto. “Sardegna è già domani” per la seconda volta si è assunta la responsabilità dell’atto ma è evidente che l’orchestra esegue sempre un brano già concordato per evitare stecche”. Lo sostiene con amarezza Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme” ed ex consigliera regionale socialista, facendo notare che “solo 67 degli 80 eletti erano in Aula”.
            “L’Assemblea …

Senza categoria »

[28 ago 2013 | Nessun commento | ]

            “Il Consiglio regionale della Sardegna che domani  mattina 28 agosto in seduta straordinaria riprenderà in mano la legge elettorale non dovrebbe dimenticare l’imperativo democratico della doppia preferenza di genere. Deludere le richieste dell’elettorato per un principio di autoconservazione potrebbe determinare un ulteriore allontanamento dalle urne. L’auspicio è che i Gruppi e i Partiti diano un segnale inequivocabile di cambiamento”. Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, sottolineando l’urgenza di un adeguamento della legge statutaria elettorale della Sardegna ai canoni europei della partecipazione.
            “Il modo più semplice …

Senza categoria »

[26 ago 2013 | Nessun commento | ]

 

C’era un ragazzo…si chiamava Rachid Ben Mohamed Chalbi. E’ morto in Sardegna, dentro il carcere di Macomer, cinque mesi fa. Aveva solo 25 anni. Era nato in un piccolo villaggio di pescatori della Tunisia. Poche anime a Sidi Mansur, nelle vicinanze però un porto, quello di Sfax. Vi si recava spesso da ragazzino e guardava con occhi sognanti quelle imbarcazioni che, cariche di suoi conterranei, sfidavano il mare. Dalla banchina si favoleggiava sulla buona fortuna che arrideva agli audaci. Gli scafisti, personaggi senza scrupoli enfatizzavano il sogno e speculavano chiedendo …

Senza categoria »

[26 ago 2013 | Nessun commento | ]

            “La Casa Circondariale di Iglesias, che ospita in Sardegna la maggior parte dei sex offenders, è stata esclusa da un programma sperimentale per l’abbattimento della recidiva dei reati sessuali. Una discriminazione che comporta pesanti negativi risvolti non solo sociali ma anche occupazionali e professionali”. Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, avendo appreso che il programma “SOFT” (acronimo inglese per trattamento completo per i responsabili di reati sessuali) coinvolgerà 400 detenuti di Rebibbia, Cassino, San Vittore, Opera, Bollate, Pesaro, Secondigliano e Poggioreale.
            “Anche nella nostra isola …

Senza categoria »

[26 ago 2013 | Nessun commento | ]

Datteri per i detenuti di fede islamica. Per il diritto alla spiritualità,  per esprimere solidarietà ai meno fortunati.
Quaranta chilogrammi di datteri, frutto di una piccola raccolta fondi,  sono stati consegnati e distribuiti durante i 30 giorni di digiuno rituale del Ramadan al carcere di Buoncammino.
L’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cagliari, in collaborazione con l’Associazione Socialismo Diritti Riforme, l’Area Educativa e la Direzione del carcere di Buoncammino, hanno promosso l’iniziativa “Ramadan, cultura e preghiera” rivolto ai detenuti di religione islamica. Ciascuno dei detenuti, nei 30 giorni del Ramadan, ha …

Senza categoria »

[26 ago 2013 | Nessun commento | ]

       “Il Presidente della Regione Ugo Cappellacci non ha ancora provveduto a convocare le componenti della Commissione Pari Opportunità per procedere all’insediamento dell’organismo. Sono trascorsi 7 mesi dalla nomina delle 20 donne e quasi un anno è ormai trascorso senza che la Commissione abbia potuto offrire un contributo alle politiche di genere”.  Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, sottolineando che “si tratta di una palese mancanza di rispetto di una legge regionale”.
 “La vita della Commissione Pari Opportunità è sempre stata caratterizzata, fin dalla sua nascita, da difficoltà …

Senza categoria »

[6 ago 2013 | Nessun commento | ]

                “Annino Mele, ininterrottamente in carcere dal 1987, autore di 6 libri, si è visto negare dal Magistrato di Sorveglianza di Cagliari un permesso premio per fare una visita alla tomba della madre. Un rifiuto ingiustificato considerando che l’uomo, condannato all’ergastolo, è in carcere da 26 anni 23 dei quali trascorsi fuori dall’isola”. Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, sostenendo che “non si vuole riconoscere che Annino Mele è profondamente cambiato e subisce una palese ingiustizia”.
               “Non si riesce a comprendere – sottolinea l’ex consigliera regionale …

Senza categoria »

[5 ago 2013 | Nessun commento | ]

            “Dieci giorni fa, per la seconda volta in due settimane, un detenuto rumeno aveva tentato di togliersi la vita ed è stato salvato dagli Agenti di Polizia Penitenziaria. Oggi un infarto ha stroncato l’esistenza di un altro detenuto rumeno. Tutto ciò appare sconcertante considerato che quello di Sassari-Bancali è un Istituto Penitenziario all’avanguardia inaugurato da poche settimane”. Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, avendo appreso della morte del cittadino privato della libertà originario della Romania.
            “L’episodio – sottolinea – induce a riflettere sulla distanza dagli …

Senza categoria »

[5 ago 2013 | Nessun commento | ]

             “Sono quattro le donne in avanzato stato di gravidanza rinchiuse nella sezione femminile del carcere cagliaritano di Buoncammino. Due di loro, al sesto mese di gravidanza, ristrette da 23 giorni, sono a rischio aborto”. Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’Associazione “Socialismo Diritti Riforme”, evidenziando la giovane età delle detenute e la situazione di precarietà. L. R., 30 anni, è madre di 4 figli il più grande dei quali ha 7 anni. S.D., 22 anni, ha 2 figli la più piccola di appena un anno di vita nata prematura …